IL SALUTO DI FABIANO BARBISAN, CONSIGLIERE REGIONE VENETO

Barbisan

“Celebrare i quarant’anni per una manifestazione rilevante com’è, di fatto, divenuta la Fiera di Santo Stefano è senza dubbio una tappa assolutamente importante per la quale, nel salutare, in qualità di Consigliere Regionale, gli organizzatori, ovvero il Presidente Giancarlo Burigatto e l’intero Consiglio Direttivo, voglio nel contempo rivolgere il giusto merito anche a tutti coloro che in questo lungo periodo si sono impegnati in modo del tutto volontaristico per far sì che potesse crescere e svilupparsi, divenendo, ad oggi, una delle più importanti fiere del nostro Veneto Orientale. Per Concordia Sagittaria, in particolare, si tratta di un evento che, inserito nel contesto anche di carattere religioso, ha acquisito nel tempo una notevole importanza, divenendo peraltro punto di riferimento per tutti i settori economici, principalmente quello dell’agroalimentare che rappresenta per la nostra area senza dubbio il più rappresentativo, sia in termini di forze occupate che di territorio interessato.

Da parte mia ritengo che la Fiera di Concordia Sagittaria costituisca, oggi più di ieri l’occasione per i numerosi espositori e produttori, nonché le migliaia di visitatori, per poter prendere la giusta consapevolezza delle innovazioni che riguardano i prodotti presentati nei vari stand, ma che coinvolgono anche quell’ampio mondo di consumatori sempre più raffinato, alla ricerca di qualità e di sicurezza rispetto a quanto viene loro proposto. Una Fiera, comunque, che non è solo una vetrina espositiva, ma è anche un’occasione di cultura e di valorizzazione delle antiche tradizioni, come quelle culinarie, che riguardano quest’area a cavallo tra Veneto e Friuli Venezia Giulia. Quest’anno poi si è voluto dedicare l’apertura al turismo e alla valorizzazione di quelle che sono le peculiarità che lo caratterizzano, tanto più a Concordia Sagittaria le cui importanti ricchezze storiche, archeologiche e artistiche costituiscono un patrimonio che deve essere tutelato e salvaguardato, oltre che fatto ulteriormente conoscere per far sì che poi tutti ne possano trarre beneficio. Le mie, quindi, non possono che essere parole di ringraziamento, unite all’augurio di buon compleanno, per una iniziativa che sta a testimoniare le capacità della comunità concordiese e direi, più in generale, di tutto il Veneto Orientale, che ha dimostrato di credere nelle proprie potenzialità e penso che come Regione Veneto non si possa che esprimere motivo di soddisfazione e di orgoglio perchè, considerando anche il periodo economicamente complesso, non è assolutamente facile trovare chi riesce, con vitalità, varietà di iniziative e coraggio a portare avanti eventi come la Fiera di Santo Stefano.
Buona fiera a tutti.”

Comments are closed.