IL SALUTO DI CLAUDIO ODORICO, SINDACO DI CONCORDIA SAGITTARIA

Odorico

“Come ogni anno ritorna la tradizionale “Fiera di Santo Stefano”, appuntamento tanto caro e importante per i Concordiesi e per tutto il Veneto Orientale. I festeggiamenti di Santo Stefano coniugano insieme la ricorrenza religiosa e le tradizioni culturali e folkloristiche in un contesto sociale che recupera e rivitalizza la memoria storica di tutta la comunità, in cui riconoscersi e ritrovarsi per tramandare, di generazione in generazione, valori umani e religiosi che appartengono a tutti. La “Fiera di Santo Stefano” ha contribuito nel corso dei secoli a creare l’immagine di Concordia, radicandosi nel territorio come avvenimento identitario, atteso e ricordato.

In questi giorni tutte le ricchezze storiche e paesaggistiche di Concordia vengono riscoperte: il patrimonio archeologico e monumentale; il fiume Lemene con la sua storia e il suo ecosistema; le tradizioni enogastronomiche; il tempo libero nella sua dimensione socializzante. La ricorrenza di Santo Stefano è anche una importante occasione per l’economia di Concordia e di tutto il Veneto Orientale. L’esposizione campionaria e le proposte produttive fanno il punto sulle risorse economiche del territorio e sulle potenzialità di sviluppo industriale, agricolo, artigianale e turistico. Il mondo del lavoro si confronta in questi giorni per individuare nuove strategie, pianificare interventi e progetti finalizzati all’occupazione. In questo contesto produttivo l’attenzione alle potenzialità turistiche di Concordia e del suo territorio diventa volano per uno sviluppo economico culturale onnicomprensivo e occasione di lavoro soprattutto per i più giovani. In particolare, sempre di più, nel nostro territorio si avverte la necessità di incrementare ulteriormente la qualità dell’offerta turistica e culturale. Turismo e cultura, oltre a rappresentare una possibile risorsa importante per la nostra economia, possono trasformarsi in un’occasione di rinnovamento e di sviluppo della comunità, una risorsa per le nuove generazioni, un’opportunità di crescita economica, sociale e lavorativa nel rispetto dei valori di sostenibilità e integrità dei luoghi. In tale contesto nell’ambito della Fiera quest’anno sarà organizzato un convegno, finalizzato a promuovere l’identità unitaria del territorio concordiese e a valorizzare le eccellenze locali, incentivando un turismo sostenibile di tipo culturale, sportivo e naturalistico integrando l’offerta turistica dei principali poli attrattivi balneari anche con lo scopo di allungare le stagionalità turistiche. Anche quest’anno vogliamo che la “Fiera di Santo Stefano” diventi un momento di incontro, di gioia e di divertimento per tutti: concordiesi e visitatori, per rinsaldare, in una comunanza di ideali, l’antica solidarietà.”

Comments are closed.