TONY DOTTA: 40 anni di musica

TonyDotta

IL PERSONAGGIO: UNA VITA DA DJ
Tony Dotta: 40 anni di musica

Sabato 3 agosto ore 22.00 – ARENA
Lunedì 5 agosto ore 21.00 – ARENA

É un’esistenza in musica, quella di Toni Dotta, una vita in cui la passione giovanile è diventata un lavoro e della quale le canzoni sono il leitmotiv.

Mi ricorda un libro bellissimo, “Alta fedeltà”, il primo romanzo di Nick Hornby. Come Rob, il trentacinquenne protagonista del libro, proprietario di un negozio di dischi nella Londra degli anni ’90, anche Toni probabilmente rivive gli eventi che si sono succeduti e restano impigliati nella sua memoria grazie ad unsottofondo di canzoni che fa da colonna sonora alle sue giornate.
Un dj non riesce a escludere le hit dalla quotidianità, è come se dessero un senso alle cose, agli incontri, agli addii e ai ricordi e il tempo è scandito daibrani che hanno fatto parte della sua vita. Ma dagli anni ‘70 ad oggi, è il caso di dirlo, è tutta un’altra musica. Allorasi comprava un disco, si ascoltavano tutte le tracce (sì, tutte, anche quelle che piacevano meno) ininterrottamente fino a impararne la sequenza a memoria, si stava attenti a non graffiarlo e lo si riponeva con cura. Ogni nuovo acquisto era una sorpresa da scartare perché la maggior parte delle canzoni non le conoscevi ed imparavi ad apprezzarle nel tempo, ascolto dopo ascolto. Una collezione di vinili si componeva nel corso dei mesi, degli anni: musica da vedere, toccare, annusare.
Dagli inizi degli anni ’90 il vinile cede progressivamente il posto al CD. É una rivoluzione: si passa dal vedere una puntina muoversi fisicamente tra dei solchi e, a volte, tra i fruscii e i crepitii della polvere, a decifrare i dati con un laser. Ma la tecnologia corre veloce e dai primi anni duemila basta una chiavetta per avere a disposizione migliaia di tracce musicali. Molti dei giovani che ballano mentre Toni mixa i brani probabilmente non hanno nemmeno un disco a casa: i ragazzi di oggi tutta la
musica ce l’hanno in tasca, a portata di smartphone. Nel 1981, quando ha esordito a LT2, la radio di Portogruaro, Toni era quello che metteva le canzoni che la gente chiedeva da casa.
Quanti di noi hanno telefonato, preparandosi una frase ad effetto, provandola almeno 27 volte prima di digitare il numero della radio dal telefono fisso, aspettando di essere soli in casa o in compagnia dell’amica del cuore? Erano gli anni della musica a
richiesta, delle dediche che non sapevi se sarebbero mai arrivate al destinatario o si sarebbero perdute con le parole di un conduttore radiofonico in un sabato pomeriggio qualunque.
Poi, alla fine degli anni ’80 sono arrivate le serate in discoteca, le stagioni vissute tra Lignano, Bibione e Caorle, le ragazze in adorazione davanti alla consolle, il dj vera star del locale: Toni ha talento e fa ballare migliaia di persone nei locali più in voga. Negli anni la sua fama cresce e Toni si esibisce anche all’estero, esportando la sua musica e la sua capacità di emozionare e divertire. L’obiettivo? É uno solo, oggi come allora: rendere felice la gente in pista, creare eventi unici, serate da ricordare.

Federica Brighton

Toni DOTTA a LT2 REGIA 1981

Comments are closed.